Forse baciandoli tutti e quattro…

San Valentino si avvicina e così, come ogni anno, per le romanticone che al momento non dispongono di un fidanzato la tortura ricomincia. CuriosaMi ha la soluzione per voi, seguiteci all’interno di Santa Maria delle Grazie!

Quasi tutti  conoscono questa chiesa per via del capolavoro di Leonardo l’Utima Cena che è stato realizzato nell’ex refettorio del convento, ma non siamo qui per questo. Entrate quindi nella chiesa ma, quando sulla sinistra noterete una porticina, uscite e vi ritroverete in un chiostro a pianta quadrata, porticato con la possibilità di sedersi sui muretti tra le colonne. La nostra meta oggi è questa!

69175304

Siamo nel “chiostro piccolo” , oggi detto anche “delle rane” per via delle ranocchie in bronzo che ornano la fontanella al centro del chiostro.

Schermata 02-2457065 alle 11.19.45

La sua costruzione si colloca alla fine del Quattrocento, negli anni della ricostruzione della tribuna, e viene quindi ritenuto parte dello stesso progetto di Bramante per la tribuna.

Questo luogo è una vera e propria oasi di pace e serenità nel centro di Milano. Le aiuole sono abbellite da splendidi esemplari di magnolie stellate che, nel mese di marzo, sbocciano in una spettacolare fioritura di corolle bianche che risaltano come candide nuvole sulle decorazioni in cotto della tribuna e del portico.

475919_3046304797446_1435210015_o-527x640-1

Insomma…perchè non fare un tentativo? Ce ne sono addirittura quattro di ranocchi da trasformare in principi!

Schermata 02-2457065 alle 11.20.07

I commenti sono chiusi.