Lo strano universo della guglie del Duomo

Si Stima che il Duomo di Milano ospiti più di 2500 statue, molte di queste però, a differenza di quello che si può pensare, non rappresentano santi, martiri e figure bibliche.

Vi avevamo già parlato infatti sia della “statua della libertà” meneghina che del “cucciolo di dinosauro” che si possono trovare sul monumento, ora invece andremo a scoprire insieme quali altre figure particolari si possono scovare sulla cattedrale.

E che dire del «Duce col turbante»? Probabilmente non l’avrete riconosciuto, ma tra i volti scolpiti tra le guglie del Duomo si nasconde anche quello di Benito Mussolini. Dopo la caduta del Fascismo, la testa fu modificata e resa pressoché irriconoscibile – come appare tuttora – con l’aggiunta di un turbante e della barba.mussolini

Non è ovviamente l’uncio personaggio celebre che possiamo incontrare nella nostra visita: salendo sulle terrazze del duomo si possono scorgere raffigurazioni di personaggi italiani famosi come il Sommo Poeta Dante Alighieri, il direttore d’orchestra Arturo Toscanini e il re Vittorio Emanuele.
Lungo la falconatura invece, volgendo le spalle alla statua della Madonnina, si riconoscono quattro coppie di pugili, tra di loro, Primo Carnera, il primo italiano a vincere, nel 1933, il titolo mondiale dei pesi massimi, ed Erminio Spalla che, curiosamente, si cimentò poi nel cinema recitando anche in Miracolo a Milano.

pugile

Sorprendente vero? Ma non è finita qui! Scolpiti nella pietra troviamo infatti anche n elmo romano, un fez, fasci littori, racchette da tennis e persino arnesi da montagna e palle da rugby, che già di per sé sembrerebbero impossibili da trovare in cima a uno dei monumenti e in uno dei contesti religiosi più simbolici della città.

duomomilano2

C’è pure un omaggio ai tradizionali “abitanti” del Duomo,i piccioni!

490746_orig

 

Per ultima cosa segnaliamo che di fronte alla Via S. Redegonda  si scorge una giovane donna seminuda immortalata mentre si accinge a passare da una guglia all’altra, assicurandosi alle pareti. Di fronte un uomo, anch’esso non proprio vestito, che tenta la stessa operazione.

E’ proprio vero che il Duomo di Milano rappresenta l’universo e che quindi esso può contenere in effetti oggetti e figure dei più svariati generi e specie!

 

4 thoughts on “Lo strano universo della guglie del Duomo

    • ho trovato su un bel libro la foto di due pugili e mi sono incuriosita. Posto i due pugili dal mio libro : Il mistero di una cattedrale, molto bello, citando il nome del fotografo. Non c’è copyright.
      Segnalo su facebook per i miei amici stranieri questo Strano Universo delle guglie