Sant’Ambrogio e la Colonna del diavolo

Sant’Ambrogio e la Colonna del diavolo
Appena fuori dalla Basilica di Sant’Ambrogio, sul suo lato sinistro, si trova una colonna di epoca romana. Fin qui niente di strano, se non fosse che questa colonna, oltre a essere l’unica presente, ha anche due fori nella sua parte bassa. E cosa potrebbero essere questi fori, se non il... Continua »
dicembre 7, 2014

Un calendario dell’avvento in stile EXPO

Un calendario dell’avvento in stile EXPO
Quest’anno è in programma una novità per accompagnare in modo inconsueto milanesi al Natale: il calendario dell’Avvento musicale. Come in un vero calendario dell’avvento, ogni giorno (dalle 18 alle 18,30), fino al 24 dicembre, una finestra del palazzo comunale si aprirà su Piazza Duomo e le note della musica di... Continua »
dicembre 2, 2014

Il giallo dell’hard a Milano

Il giallo dell’hard a Milano
Dopo la polemica sulla scultura «fallica» in corso Indipendenza, a indignare i cittadini è un’altra opera dal contenuto erotico. Da circa un mese infatti c’è una statua posta tra corso Garibaldi e corso Como, affianco ai casini di piazza XXV aprile che ritrae un uomo con in braccio una bambola gonfiabile... Continua »
novembre 30, 2014

Ca…voli amari per il Comune di Milano

Ca…voli amari per il Comune di Milano
Oggi abbandoniamo l’ambito storico e architettonico del passato per trattare un tema di attualità che sta scatenando infiniti dibattiti sul web e non solo: l’installazione di un gruppo scultoreo nei Giardini di Corso Indipendenza. Vi chiederete cosa ci sia di male nel portare arte all’interno di uno spazio pubblico…sono sicura... Continua »
novembre 25, 2014

Alfabeto della Città Metropolitana

Alfabeto della Città Metropolitana
Sareste capaci di descrivere le mille sfumature di Milano usando solo un numero di parole pari alla quantità di lettere dell’alfabeto? Fondazione Stelline ci ha provato e il risultato è visibile nella sua mostra “Alfabeto della città metropolitana”. L’esposizione è un percorso narrativo costruito attraverso una serie di lemmi che... Continua »
novembre 19, 2014

Viaggio spazio-temporale: sentirti a Roma via Brisa

Schermata 11-2456979 alle 22.01.55

Appena tornata da Roma per un bellissimo week end lungo ho già nostalgia della città eterna…cosa c’è di meglio quindi che andare alla ricerca della “grande bellezza” anche all’interno del capoluogo Lombado per rendere il rientro meno traumatico e autoconvincersi che la vacanza non è finita?
Per farlo mi reco in via Brisa, una piccolissima traversa di Corso Magenta.
Probabilmente vi verranno incontro dei gatti, seguiteli immaginando che tra loro ci sia anche il famoseo Romeo, “er gatto del Colosseo” degli Aristogatti…lui sì che sarebbe il compagno perfetto per questo viaggio spazio-temporale.
Tra i gatti e le piante vi apparirà quello che a prima vista può sembrare un giardino sotto il livello della strada. Guardando meglio però scorgerete pezzi di mura apparentemente antiche.
Ma è possibile che siano resti romani? Senza nessuno che li guarda, che li fotografa, senza la minima tracia di un turista?
Ebbene sì, un cartello ci spiega che stiamo osservando i resti di un edificio di rappresentanza dell’impero risalenti all’epoca di Costantino.
Uno spettacolo del genere a pochi metri dal solito asfalto grigio e da uno spiazzo adibito a parcheggio ci lascia per un attimo intontiti: guardiamo i gatti, il verde, le rovini e non si sa se sentirsi a Roma o a Milano.
Direi quindi che via Brisa è un luogo perfetto per rappresentare la mia città: il suo nascondersi, il suo saper soprendere il suo non abbagliare ma brillare di tesori nascosti.